ATLETICA COGNE AOSTA

user
pwd
Cogne Acciai Speciali        NUOVI CENTRI CONI AVVIAMENTO ALLO SPORT       

IN EVIDENZA

VISITE MEDICHE - RICORDATE

Aosta

14/02/2015

E' operativa la convenzione con l'IRV

- Istituto Radiologico Valdostano di Aosta per le visite medico-sportive. Ricordate all'Istituto che siete tesserati Cogne e avrete SCONTI e diversi vantaggi.

Meteo

Aosta

23/03/2018

ATLETICA SOCIAL

Aosta

20/02/2018

@atletica_cogne_aosta

ora anche su Instagram

segui anche tu!!!

 

DEVOLVI IL TUO 5XMILLE ALL'ATLETICA COGNE

AOSTA

01/06/2020

  5x1000

Non ti costa nulla ed è semplice: basta indicare sulla tua dichiarazione dei redditi il         

C.F.: 91047260079.
Permetterai alla società di avere più fondi da destinare all’organizzazione dell’attività sportiva!

Stagione 2009

MEETING CALVESI A ST. CHRISTOPHE - NOGARA, CHAKRI E BERARD A TORINO

25/07/2009 - autore: Leo Bérard

Si è svolto domenica a Saint Christophe il meeting Calvesi, con la partecipazione di diversi nostri giovani.

Invece i nostri tre atleti si sono recati a Torino per disputare, come atleti fuori gara, il meeting di mercoledì 22, valido per i campionati piemontesi assoluti.

Numerosi nostri piccoli atleti, nonostante le vacanze, hanno preso il via durante la sesta edizione del Meeting Calvesi presso la nuova struttura di Saint-Christophe. Giornata caratterizzata dal forte vento contrario che non poco ha disturbato le gare di velocità. Ma il tutto si è concluso al meglio, con un gran divertimento per i nostri piccoli protagonisti.

Danno inizio alle gare i 50 m esordienti. In campo femminile il miglior piazzamento giunge dalla veloce Antonella Potenza che si posiziona al quarto posto, nonostante sia stata sorpresa dallo sparo e sia così partita con un leggero ritardo, a solo un centesimo dal podio, con il tempo di 8"16. Jocollé Nicole, alla sua prima esperienza in atletica, lei che si dedica al nuoto, conclude al nono posto con un buon 9"16. La sorella Noemi, giunta ventiquattresima con 10"99, si difende bene tra quelle della sua età. Undicesima la nostra veterana Denisa Taut, che a pochi centesimi dal suo personale, chiude in 9"46. Chiude al ventinovesimo posto la simpaticissima Mariam Mamjoud con il tempo di 11"69.

In campo maschile è sesto Lorenzo Gagliardi con il buon tempo di 8"62. Lo segue al nono posto il fratello Edoardo con 8"81. Undicesimo si posiziona Emanuele Cubeddu con 8"97, quattordicesimo William Piccot con 9"11 seguito da Luca Romeo con 9"13. 

Sui 60 m ragazze Sara Ducly, tornata dopo un inverno passato tra lo sci di fondo e il calcio, giunge undicesima con il nuovo personale di 10"06. La segue Giulia Vighetti con 10"28, il suo secondo tempo di sempre. Infine quindicesima, Elena Romeo con 10"84.

Tra i ragazzi, bel quarto posto per Laurent Grange, che a causa della tensione mette quasi in atto una falsa partenza, ritardando così l'avvio, e concludendo in 9"32. Settimo, il mezzofondista di Nus, Samy Grange, che si difende bene con il tempo di 9"68. Luca Militello giunge al nono posto tagliando il traguardo dopo 9"70 e infine Thomas Piccot arriva undicesimo con 11".

Unica cadetta in gara, Maria Grazia Potenza rinuncia al salto in lungo in quanto la pedana, solitamente posta a due metri dalla sabbia, era a una distanza di tre metri, misura appena inferiore al suo primato personale, e  si dedica al lancio del giavellotto, specialità in cui non riesce ancora a esprimere il meglio delle sue potenzialità. Chiude al settimo posto con la misura di 13m64.

Unica premiata della società, la nostra Beatrice Sammaritani che sale sull'ultimo gradino del podio nel giavellotto allieve, specialità per lei atipica, con la misura di 18m09. Altro allievo in gara, Roberto Corbara, che prende il via sue 200 m, gara un po' veloce per lui, dotato più di caratteristiche da mezzofondista, e che chiude al settimo posto con 28"30.

 

 

Trasferta nell'afa torinese per i nostri tre: Elena e Hamza impegnati sui 200m, Leo al ritorno sugli 800m dopo la gara di Cattolica.

Qualche inceppamento nella macchina organizzativa fa prima ritardare, poi anticipare e poi ancora ritardare lo svolgimento delle gare.

Elena corre nella batteria delle migliori, e conclude al quinto posto fermando il cronometro sul tempo di 26"22.

Hamza viene inserito nella seconda batteria, con la corsia interna vuota per una assenza, infine viene assegnata una falsa partenza: questi fatti possono spiegare in parte perchè  il nostro abbia invaso la corsia interna, ottenendo una bruciante squalifica.

Infine Leo, che ha fatto una partenza leggermente forte, un passaggio ai 400m in linea con i suoi programmi, una buona curva sino ai 500m, per poi pagare un pochino nel finale, chiudendo comunque con un buon 2'14"64, secondo tempo dell'anno.

vedi tutte le news del 2009

indietro