ATLETICA COGNE AOSTA

user
pwd
Cogne Acciai Speciali        NUOVI CENTRI CONI AVVIAMENTO ALLO SPORT       

IN EVIDENZA

VISITE MEDICHE - RICORDATE

Aosta

14/02/2015

E' operativa la convenzione con l'IRV

- Istituto Radiologico Valdostano di Aosta per le visite medico-sportive. Ricordate all'Istituto che siete tesserati Cogne e avrete SCONTI e diversi vantaggi.

Meteo

Aosta

23/03/2018

ATLETICA SOCIAL

Aosta

20/02/2018

@atletica_cogne_aosta

ora anche su Instagram

segui anche tu!!!

 

DEVOLVI IL TUO 5XMILLE ALL'ATLETICA COGNE

AOSTA

01/06/2020

  5x1000

Non ti costa nulla ed è semplice: basta indicare sulla tua dichiarazione dei redditi il         

C.F.: 91047260079.
Permetterai alla società di avere più fondi da destinare all’organizzazione dell’attività sportiva!

Stagione 2009

PromoAtletica 2009: SARA, NICOLE E CLAUDIA MINIMO DI PARTECIPAZIONE AI CAMPIONATI ITALIANI

18/04/2009 - autore: Elena Nogara

Per la stagione all’aperto, prima gara organizzata dalla nostra società, che si è vista impegnata nella gestione di un programma gare destinato esclusivamente alle categorie promozionali, con un inserimento nell’ultima settimana del salto con l’asta per le categorie assolute.
Gli esordienti B e C (nati tra il 2003 e il 2000) sono stati impegnati in un giocotetrathlon costituito da quattro prove: 
- la velocità, in cui i bambini dovevano correre, in base ad una loro scelta, intorno a uno dei tre coni posizionati a distanze differenti (10 m – 20 m – 30 m). In base al cono scelto e a un tempo stabilito (10” per girare intorno al primo cono – 12” introno al secondo – 14” intorno al terzo) venivano assegnati dei punteggi (4 – 6 – 8); 
- il salto in lungo, i bambini dovevano saltare in sabbia e a seconda del settore in cui cadevano prendevano dei punti (2, da 0 m a 1 m – 4, da 1 m a 1,50 m – 6, da 1,50 m a 2 m – 8, da 2 m a 2,50 m e 10, da 2, 50 m in su); 
- il lancio della palla, i bambini dovevano lanciare una palla da 300 gr e a seconda di dove cadeva ottenevano un punteggio (2, da 0 m a 3 m – 4, da 3 m a 6 m – 6, da 6 m a 8 m e 8, da 8 m in su); 
- la resitenza, i bambini dovevano correre in un circuito per 1’ e veniva dato loro un punteggio in base ai giri fatti e ai cinesini superati.
Gli esordienti A (1999-1998) sono stati protagonisti del biathlon composto dai 50 m e dal lancio del vortex, i ragazzi (1997-1996) del triathlon (60 m – getto del peso e 2 km di marcia) e i cadetti potevano scegliere due gare tra i 300 m, 2000 m, 80/100 hs, salto in alto, lancio del giavellotto e del peso.
Nonostante qualche intoppo a causa del cronometraggio elettronico, non funzionante, la manifestazione si è conclusa senza troppi problemi, grazie alla collaborazione di tutti i presenti.
I migliori risultati giungono dalla pedana del salto in con l’asta dove le nostre tre astiste, allenate dal tecnico Fulvio Assanti, alla prima occasione di gara hanno centrato immediatamente l’obiettivo della stagione outdoor migliorando la loro prestazione migliore e staccando un bel biglietto di partecipazione, per Sara Russo, che ha eguagliato il suo primato personale con la misura di 3 m, ai Campionati Italiani Juniores, che si svolgeranno a Rieti dal 12 al 14 giugno, e per Nicole Cerise e Claudia Ferrazzin che si sono migliorate rispettivamente di 20 cm con la misura di 2 m 90 e di 10 cm con 2 m 80, ai Campionati Italiani Allieve, che saranno a Grosseto il 3 e 4 ottobre. Le tre atlete, già nell’inverno, avevano fatto ben sperare per la stagione outdoor conseguendo durante le indoor misure che le hanno posizionate tra le prime venti nelle graduatorie nazionali di categoria.
Per quanto riguarda i più piccoli vittoria per Simone De Marco, tra gli esordienti B, con 53,08 punti e secondo posto per Stefano Spanò con 51,09 punti e, in campo femminile, per Micol Berard con 41,05. Sesta è giunta Elena Ambrosio con 28,09 punti e settima, perché ha preso parte a soltanto una prova, Soraya Chaib El Ayne con 14 punti. Appena fuori dal podio Luca Romeo con 49,04 punti, sesto Lorenzo Gagliardi con 41,04 punti e infine decimo Giuseppe Puglisi con 36,07 punti.
Tra gli esordienti A bella prova per Antonella Potenza, che con una facilità di corsa, nonostante abbia dovuto ripetere la prova dei 50 m due volte, è riuscita ad aggiudicarsi la prova staccando gli avversari di parecchi metri con il tempo di 7”9, a ridosso del podio si posiziona Francesca Spatafora con 8”84, nona Sabrina Spanò con 9”1, decima Denisa Taut con 9”43, tredicesime Alice Massaccesi e Sara Cerrato con 9”4 e quindicesima Sophie Chaib El Ayne con 9”93. In campo maschile secondo posto a pari merito per Rhemy Celoria con 8”4, seguito da Emanuele Cubeddu e da Edoardo Gagliardi con 8”6, settimo posto per Nello Ambrosio con 8”9. Nel vortex, secondo posto per Denisa con 15,58 m, terzo per Francesca con 14,57 m, quarto per Antonella distaccata di un solo centimetro, nono per Alice con 13,28 m, seguita da Sara con 13,18 m, quattordicesimo per Sabrina con 10,56 m e sedicesimo per Sophie con 8,67 m. Tra i maschi, vittoria di Edoardo con 31,35 m, terzo posto per Rhemy con 23,56 m, quinto per Nello con 17,80 m, seguito da Emanuele con 15,80 m.
Solo due sono state le partecipante nella categoria ragazzi presenti in pista. Infatti alle prese con la cresima hanno disertato le gare per andare a catechismo. Sui 60 m non molto bene, a causa di una partenza un po’ lenta, Margherita Distrotti e Giulia Marchisio giunte quinte con il tempo di 9”9. Nel getto del peso, entrambe hanno conseguito il loro primato personale lanciando per la prima volta al di là dei 5 m. Margherita è giunta quarta con 5, 85 m e Giulia, settima, con 5 m. Infine nei 2 km di marcia, gara a cui hanno partecipato per la prima volta, Giulia è arrivata terza con 16’01”3 e Margherita le ha fatto seguito con 16’06”3. Tra le cadette, doppia vittoria per Maria Grazia Potenza nel getto del peso con il suo nuovo primato di 20 cm con 6,71 m e nel giavellotto con 12,98 m.

Commenti:

il 22/04/2009 - willy ha scritto:
E menomale che poi siamo noi che facciamo polemiche inutili e sterili...


il 22/04/2009 - elena ha scritto:
Dispiace vedere che si e' accusati di tenere i risultati per se', quando questi sono stati pubblicati in pista durante la gara e sono stati visibili a tutti fin dalle ore 23 del sabato sera (giorno stesso della gara). Una tempestivita' di pubblicazione che fino a qualche anno fa era impossibile, ma che si vede non va ancora bene. E oltre a questo che contemporaneamente qualcuno ha gia' i risultati finali del triathlon e del biathlon. Meno male che siamo noi a non comunicare le classifiche.


vedi tutte le news del 2009

indietro