ATLETICA COGNE AOSTA

user
pwd
Cogne Acciai Speciali        NUOVI CENTRI CONI AVVIAMENTO ALLO SPORT       

IN EVIDENZA

DEVOLVI IL TUO 5XMILLE ALL'ATLETICA COGNE

AOSTA

01/06/2020

  5x1000

Non ti costa nulla ed è semplice: basta indicare sulla tua dichiarazione dei redditi il         

C.F.: 91047260079.
Permetterai alla società di avere più fondi da destinare all’organizzazione dell’attività sportiva!

VISITE MEDICHE - RICORDATE

Aosta

14/02/2015

E' operativa la convenzione con l'IRV

- Istituto Radiologico Valdostano di Aosta per le visite medico-sportive. Ricordate all'Istituto che siete tesserati Cogne e avrete SCONTI e diversi vantaggi.

Meteo

Aosta

23/03/2018

ATLETICA SOCIAL

Aosta

20/02/2018

@atletica_cogne_aosta

ora anche su Instagram

segui anche tu!!!

Oppure ci trovi cercando Atletica Cogne Aosta su Facebook

Stagione 2010

NUMEROSI I PODI PER I NOSTRI GIOVANI ATLETI

24/01/2010 - autore: Elena Nogara

BELLA VITTORIA PER EMILIANO VUILLERMOZ
DUE FINALI PER FEDERICO CAPITONI
PODIO PER NICOLO’ BERTUCCI E SAMY GRANGE

Più di quattrocento presenze gara per questa prima edizione indoor del Meeting Calvesi. Manifestazione svoltasi con tutta tranquillità ma anche con grande spettacolo grazie ai numerosi atleti di alto livello giunti anche da fuori valle nel pomeriggio di oggi presso il Palaindoor di Aosta.
Bravi sono stati i nostri giovani atleti che hanno saputo ben difendere i colori della società.

Le gare sono cominciate con i 40 m per gli esordienti C e B, ancora piccoli e alle prime armi ma con una grinta da vendere. Jacques Boverod si posiziona al quinto posto con un buon 9” netti, lo segue all’ottavo posto Eleonora Mazzone di un anno più giovane si aggiudica già la propria batteria con 9”26, rispetto ai compagni di squadra Niccolo’ Zonca che arriva nono con 9”35 e Alessia Parisi, decima con 9”94.
Negli esordienti B, terzo gradino del podio per Nicolò Bertucci, alla sua prima esperienza in gara ha saputo correre già in 7”45. Al nono posto con 7”91 c’è l’amico Simone Bechere, anche lui da poco giunto con noi. Tredicesimo con 8”15 il dolce Matteo Vighetti. Diciottesima e diciannovesima le due gemelle grintose Sara e Gaia Spinella con i buoni 8”30 e 8”38. Infine ventitreesima la simpatica Noemi Jocollé con 8”69.
50 m per gli esordienti A già con classifica divisa. Due posizioni a ridosso del podio per le nostre atlete, Francesca Spatafora finisce in 9”23, seguita da Micol Berard con 9”25. Settima Denisa Taut con 9”32 e decima Sara Saivetto, alla sua prima esperienza in questa specialità, con 9”43. In campo maschile bel primo posto per Emiliano Vuillermoz con il suo nuovo primato personale di 8”18, quinto Alessandro Goi con un buon 8”54, settimo Edoardo Gagliardi con 8”75 e decimo Christian Spinella con 8”91.
Le atlete della categoria ragazze sono state impegnate prima sui 60 hs e poi sui piani. Nella prima specialità, bel quinto posto per Silvia Rey con il tempo di 11”34, che rappresenta il suo nuovo primato personale migliorato di ben mezzo secondo, settima Camilla Vuillermoz con 11”98, decima e undicesima Giulia Breuvé con 12”33 e Eleonora Serpone con 12”52 e tredicesima Alessia Distrotti con 12”55. Alla loro prima esperienza nella specialità, in quanto passate da poco di categoria, per Chiara Berard che chiude in 14”18, Nicole Jocollé con 14”65 e Denise Junod con 15”98. Sfortunata la gara di Micol Jerusel, che in lotta con le prime della sua batteria inciampa sull’ostacolo e cade, si rialza e riparte con grande orgoglio e chiude in 16”43.
In campo maschile bel secondo posto per Samy Grange che riesce a prendere un buon ritmo tra gli ostacoli e taglia il traguardo dopo 11”03. Settimo Luca Militello che conferma il suo primato personale con il tempo di 12”30. 
Sui 60 piani Silvia Rey lima ancora il proprio personale e lo porta a 9”47 che le permette di ottenere l’ottava posizione. La segue a ruota Camilla Vuillermoz, anche lei con il nuovo primato e il medesimo tempo della compagna di squadra. Si migliora di quasi un secondo Giulia Breuvé con 9”62, seguita da Micol Jerusel con 9”70 e da Eleonora Serpone con 9”77, che rappresenta anche per lei il nuovo personale sulla distanza. Ventesima Alessia Distrotti con 10”06, venticinquesima Chiara Berard con 10”74, ventisettesima Nicole Jocollé con 10”94 e ventottesima Denise Junod con 11”45.
Personale anche per Samy Grange che giunge quinto e abbassa ancora il suo tempo portandolo a 9”31. Undicesimo Luca Militello con 10”08 e diciassettesimo Niccolò Masala con 10"52.
Sui 60 ostacoli cadette, nono e decimo posto per Giulia Marchisio e Margherita Distrotti che concludono rispettivamente in 11”71 e in 11”96. Il prima migliora il suo tempo precedente e ottiene così il nuovo primato sulla distanza, mentre la seconda alla sua prima esperienza in questa gara rompe il ghiaccio con la barriera alta. Entrambe prendono parte anche ai 60 piani, Margherita giunge ventiseiesima con il nuovo primato personale di 9”66, migliorato di tre decimi, Giulia la segue con 9”78 e torna ad essere stabile sotto i dieci secondi. Nella stessa gara bell’ottavo posto per Veronica Pirana, migliore delle valdostane, con il tempo di 8”69, che rappresenta il suo personale nuovamente eguagliato, ventottesima posizione per Giulia Vighetti con 10”17, seguita da Federica Contardo con 10”27 e Fabienne Bosc con 10”91.
Due belle finali per Federico Capitoni, sui 60 ostacoli ottiene un bel secondo posto sia in batteria che in finale rispettivamente con 10”78 e 10”75. Sui piani, nonostante un malessere sopraggiunto dopo le due finali, conclude con 8”04 e 8”15. Entrambi i tempi risultano essere al di sotto del suo primato personale sulla distanza dell’anno precedente. Continuo e graduale miglioramento anche per Laurent Grange che chiude al dodicesimo posto con 8”77.
Esordio per i nostri due allievi nelle gare indoor. Laurent Barmaverain ottiene un buon 7”86 e un ventitreesimo posto. Mathieu Jerusel, un po’ indietro nella preparazione a causa di alcuni problemi di salute, scende sotto gli 8” di tre centesimi e chiude al trentunesimo posto.
Nuovo personale anche per Manuel Ivoli che chiude al ventiquattresimo posto con 7”74.

Commenti:

il 27/01/2010 - willy ha scritto:
Dopo aver letto "La Stampa" e sentito "La Voix de la Vallée" ho cominciato bene la giornata... L'unico commento che mi viene in mente è questo: VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA. Sembra che la ns Società non esista, sembra che i ns ragazzi non abbiano vinto, siano saliti sul podio più volte, abbiano "demolito" i propri personali ecc ecc. E poi si chiede la collaborazione? E per cosa?


vedi tutte le news del 2010

indietro