ATLETICA COGNE AOSTA

user
pwd
Cogne Acciai Speciali        NUOVI CENTRI CONI AVVIAMENTO ALLO SPORT       

IN EVIDENZA

VISITE MEDICHE - RICORDATE

Aosta

14/02/2015

E' operativa la convenzione con l'IRV

- Istituto Radiologico Valdostano di Aosta per le visite medico-sportive. Ricordate all'Istituto che siete tesserati Cogne e avrete SCONTI e diversi vantaggi.

Meteo

Aosta

23/03/2018

ATLETICA SOCIAL

Aosta

20/02/2018

@atletica_cogne_aosta

ora anche su Instagram

segui anche tu!!!

 

DEVOLVI IL TUO 5XMILLE ALL'ATLETICA COGNE

AOSTA

01/06/2020

  5x1000

Non ti costa nulla ed è semplice: basta indicare sulla tua dichiarazione dei redditi il         

C.F.: 91047260079.
Permetterai alla società di avere più fondi da destinare all’organizzazione dell’attività sportiva!

Stagione 2009

CAMPIONATI REGIONALI RAGAZZI E CADETTI

28/09/2009 - autore: Leo Bérard e Elena Nogara

TRE TITOLI RAGAZZI PER FEDERICO CAPITONI, DUE PER ANDREA CAPETTA, UNO PER GIULIA VIGHETTI, VERONICA PIRANA E ANNA CAPPIO BORLINO.

DUE TITOLI CADETTI PER GIORGIO SPATAFORA E UNO PER GABRIELE GASPARD E ALESSANDRO SARTEUR

Si sono svolti sabato e domenica presso il Campo Tesolin di Aosta i Campionati Regionali validi per l'assegnazione dei titoli per le categorie Ragazzi e Cadetti.

Dodici i titoli conquistati nelle due giornate dai nostri giovani atleti. Sui sedici disponibili tra quelli in palio nella categoria ragazzi e sui quattordici assegnati, ben otto sono stati vinti dai portacolori della nostra società, permettendoci così di risultare i migliori in valle in questa fascia d'età. Colui che ha raccolto il bottino più grosso è stato il nostro eclettico Federico Capitoni che si è imposto sui 60 hs senza alcun problema con il tempo di 10"10, nel salto in alto con la bella misura di 1m50, ottenuta anche grazie al supporto tecnico di Fulvio Assanti, nonostante sia già in grado di saltare misure più alte, e sui 60 piani con 8"32. Lo segue l'amico Andrea Capetta che riesce già ad avvicinare, alla sua prima esperienza in gara, con la misura di 53,59m, il record valdostano di vortex appartenente a Serra Francesco di 53,97 m. Nel salto in lungo è una lotta fino all'ultimo salto tra i nostri due portacolori, la spunta Andrea con un balzo a 4,34m davanti a Federico di due centimetri. Andrea prende parte anche ai 60 hs dove conclude al quarto posto con il tempo 11"12, e al salto in alto, dove sale sul terzo gradino del podio con 1,28m. In campo femminile grande explois per Giulia Vighetti che raccoglie i frutti di tanti allenamenti fatti con Mauro Serradura nel lancio del peso con la misura di 7m85. Prende parte anche ai 60hs, dove ottiene il personale abbassando il suo tempo di più di mezzo secondo e portandolo a 13"59, e ai 60 m finendo in 10"14. Un solo titolo per Veronica Pirana nella gara dei 1000m dove lotta in casa con la compagna di squadra Margherita Distrotti. Taglia il traguardo dopo 3'39"1, tempo che rappresenta il suo primato sulla distanza, davanti a Margherita che conclude in 3'56"6. Lascia un po' l'amaro in bocca il secondo posto nel salto in lungo, a solo un centimetro dal primo posto, con la misura di 3,93m. Secondo posto anche sui 60 m con il tempo di 9'13". Si aggiudica il suo primo titolo regionale, con sole due settimane di allenamento e alla sua prima esperienza in gara, Anna Cappio Borlino nel vortex con la misura di 16,39m. Anna prende partecipa anche alla gara di lungo dove ottiene la misura di 2m93.

Non sono stati meno bravi gli altri ragazzi scesi in pista altro al personale ottenuto nella gara dei 1000m, ha conquistato anche quello nel salto in lungo con la misura di 3,72m e quello sui 60 piani dove ha corso in 9"97. Giulia Marchisio sale sul terzo gradino del podio sui 60 hs correndo in 11"70 e riuscendo in maniera altalenante a fare i tre passi tra un ostacolo e l'altro. Nel salto in lungo ottiene un 3m50, mentre nei 60m un 10"19. Eleonora Serpone, dopo una sola settimana di allenamento, si butta nella sua prima esperienza in gara e ottiene già un bel quarto posto sui 60 hs con il tempo di 11"82, nel salto in alto deve affinare tutta la tecnica ma supera l'asticella a 1m, scende già sotto i 10" con 9"94 sui 60m piani e nel salto in lungo ottiene un buon 3m25. Anche Silvia Rey, figlia del nostro mitico Claudio, comincia ora la sua avventura in pista correndo i 60hs in 11"88 e i 60m in 9"91, nel salto in alto ottiene già la buona misura di 1m20 che le permette di aggiudicarsi il quarto posto mentre nel salto in lungo la misura di 3,53m. Bel personale per Elena Romeo sui 60hs, dove abbassa il suo limite di oltre mezzo secondo con il tempo di 13"67. Un po' delusa del getto del peso dove si deve accontentare di un 5m99.

In campo maschile si difende bene sui 60m piani Laurent Grange, che ottiene il terzo posto con il nuovo personale senza vento con 9"00. Primato personale anche nel salto in lungo con 3m66. Sui 60 hs, preso dallo sconforto per il cedimento di un appoggio dopo il passaggio dei primi due ostacoli, si ritira. Alessandro Sposato conclude i 60 hs al sesto posto dopo 13"19. Lorenzo Vinci, anche lui alla sua prima esperienza e con pochi allenamenti alle spalle salta 1m di salto in alto e giunge sul terzo gradino del podio nel getto del peso con la misura di 8m89.

Si sono ben difesi i nostri tre cadetti che hanno saputo conquistare, nonostante il loro numero esiguo, un bel totale di titoli. Il migliore è stato Giorgio Spatafora che  abbassa di oltre un secondo il suo precedente record sui 100hs correndo in 18"90, stessa cosa sui 300hs, dove si migliora di ben oltre sette secondi correndo in 47"49. Grandi miglioramenti anche nel salto in lungo dove aggiunge più di settanta centimentri al suo personale portandolo a 4m97, misura che gli permette di conquistare il secondo posto assoluto. Un po' d'ingenuità nel salto triplo non gli permette di ottenere una misura migliore perchè, saltando dalla pedana dei 7m, non aveva la possibilità di spingere al massimo il secondo balzo arrivando al limite della zona di caduta, ottiene comunque un buon 10m32.

Bravi Gabriele Gaspard sui 1000m, dove conclude con il buon tempo di 3'31"6, e Alessandro Sarteur nel lancio del martello, dove, alla sua prima esperienza in questa gara, conquista il titolo con la misura di 20,54m. Nel getto del peso ottiene il suo personale con un lancio a 8m79.

 

Risultati prima giornata

Foto

vedi tutte le news del 2009

indietro